Federico Fusca, lo chef del Michi che sorprende nel sogno di Piazza del Duomo

Writer: Lucrezia Palmieri


Federico Fusca, chef pistoiese iscritto all' Unione Regionale Cuochi Toscani, ha iniziato la sua carriera nelle cucine a 16 anni, quando ha cominciato a lavorare alla taverna Gargantuà di Pistoia, che aveva aperto da pochi mesi. Per fare nuove esperienze e imparare il più possibile ha girato l’Italia lavorando in numerosi ristoranti e hotel. Ora è tornato a Pistoia per dar vita a un locale che combina cucina e cocktail di qualità: il Michi Bistrò Cocktail Bar Café, che si trova nel cuore di Pistoia in Piazza del Duomo.

Prima di parlare del tuo lavoro al Michi, parliamo un po’ di te. Hai studiato all’Istituto Alberghiero di Montecatini. Quando hai scelto questa scuola avevi capito che la cucina sarebbe stata la tua vita?

"No! La passione per la cucina ce l’avevo dentro sin dalla nascita, ma ero troppo piccolo per capire veramente cosa volessi fare nella vita. Penso che nessun ragazzo a 13 anni sappia veramente quale sarà il suo futuro. Infatti della mia classe, circa 30 studenti, solo in 10 siamo diventati chef. Succede perché ti rendi conto di cosa sia realmente questo lavoro solo quando inizi a entrare nelle cucine dei ristoranti: è una vita sicuramente fatta di tanto sacrificio perché passi la maggior parte del tempo in cucina… ma se dai sfogo alla tua creatività ti puoi divertire moltissimo".

Preferisci cucinare carne o pesce?
"Sai che non l’ho capito nemmeno io? Non ho preferenze particolari, ma forse direi che sul pesce, per il mio modo di cucinare, ho più possibilità di esprimermi, ma un bravo chef deve essere in grado di creare un gran piatto partendo da qualsiasi ingrediente".

Veniamo al nuovo progetto "Michi": che tipo di cucina proponi?
"Chi viene a mangiare al Michi deve provare un’esperienza unica e per questo cerco di proporre una cucina che unisca ingredienti, spezie, tipi di cottura di diverse provenienze per creare qualcosa di diverso e sfizioso. Inoltre mi coordino con il personale del bar del Michi perché vi sia un’armonia tra i cocktail e i piatti".

Se io mi siedo al del Michi e ti chiedo di consigliarmi un piatto. Cosa mi consigli?
"Non ti consiglierei di ordinare un piatto piuttosto che un altro, ma di affidarti totalmente a me perché ti preparerei un percorso completo che va dal pesce alla carne".

Prossimi progetti?
"Oltre a continuare a lavorare in questa cucina, mi piacerebbe entrare nel mondo televisivo per portare, condividere e proporre quello che so fare. Poco tempo fa sono stato ospite alla trasmissione Cuochi e dintorni e, tramite la Federazione Italiana Cuochi, sono andato anche alla Prova del Cuoco in Rai.

Ultima domanda… qual è il tuo ingrediente Must, quello che non può mai mancare nella tua cucina?
"Non saprei dirti un ingrediente in particolare, ma devono esserci i sapori della mia regione, la Toscana, e il piccante, viste le mie origini calabresi e siciliane".

Michi Bistrò Cocktail Bar Café

Piazza del Duomo, 7, 51100 Pistoia PT

Michi Wine Bar Facebook