DONNE DEL VINO IN TOSCANA: UNA LETTURA, UNA PASSIONE, TANTE STORIE

Writer: Giacomo Bernardi


Il vino, elemento distintivo e simbolico per eccellenza della Toscana, e da sempre considerato prerogativa maschile, sta cambiando radicalmente direzione. Una direzione dalle sfumature rosa, che sta coinvolgendo sempre più donne nella conoscenza, produzione e lavorazione della bevanda di Bacco. È con questo spunto che Roberta Capanni e Nadia Fondelli, due giornaliste che si occupano di enogastronomia, hanno approfondito un argomento di radici secolari, ma da un nuovo punto di vista. Quello femminile, appunto. Dalla loro collaborazione è nato "Donne del Vino in Toscana", un libro che si occupa dell’approccio e del rapporto tra l’universo femminile e il vino.

Nel libro le autrici hanno raccolto i racconti che le produttrici, enologhe, sommelier, giornaliste hanno fatto della loro esperienza, della passione, del percorso formativo, ma anche delle difficoltà incontrate, tra ricordi delle più grandi e l’entusiasmo delle più giovani. Dati e numeri di un mondo in crescita, dove la presenza femminile è sempre più preponderante e significativa. Anche se, come ricordato da Donatella Cinelli Colombini, presidente dell’Associazione delle Donne del Vino, nella sua intervista all’interno del volume, “la direzione intrapresa è buona, ma c’è ancora molta strada da fare”. Ad ogni donna intervistata è stato chiesto inoltre di fornire una propria foto, affniché il racconto continuasse con le immagini. Un libro di storie, volutamente realizzato in modo semplice e divulgativo, con l’intento di far avvicinare al variegato e affascinante mondo della vite sempre più persone. E sempre più donne.