CHEF AWARDS 2017: 'LA PECORA NERA' DI MONTECATINI VOLA IN FINALE

Arrivano gli Chef Awards 2017 e la Toscana risponde presente. Infatti, grazie alle preferenze di migliaia di utenti, fra i nomi delle finaliste compare 'La Pecora Nera', il noto ristorante di Montecatini. Gli Oscar della ristorazione andranno in scena il prossimo 29 maggio all'Auditorium La Verdi di Milano, dove saranno riunite le più grandi eccellenze italiane del food. Un evento attesissimo, che vedrà la partecipazione anche dello chef stellato Bruno Barbieri, presidente di giuria, oltre che di Paolo Ruffini come presentatore, la food blogger Chiara Maci e il testimonial Andrea Mainardi, direttamente da 'La Prova del Cuoco'.

La storia de 'La Pecora Nera' comincia nel 2011, con l'apertura all'interno del noto albergo Ercolini e Savi, di via San Martino. Il ristorante condivide infatti gli ambienti e l'impronta storica dell'hotel, ma lo stile, l'offerta di prodotto e il servizio lo rendono una realtà totalmente indipendente e nata con obiettivi profondamente diversi. La posizione centralissima e la maestosità della struttura liberty aprono le porte ad un ambiente raffinato, in cui il romanticismo regna sovrano. La splendida terrazza, fra pergolati di glicine e piante rampicanti, consente agli avventori di cenare in un ambiente unico, surreale. Ma il vero punto di forza del ristorante è sicuramente la cucina: elegante, tradizionale e con un tocco di vera creatività. Un menu ricercato e sofisticato, con un'offerta di pesce che non si trova neanche in molte località di mare. Una tappa obbligatoria per gli amanti del buon cibo.

E il merito di questo grande successo è sicuramente dell'imprenditore che dirige i lavori: Luciana Armento. Ha lottato per aprire questo ristorante, lo ha modellato a sua immagine e lo ha reso grande. Con l'aiuto del figlio, Fabio Cenni, Luciana è riuscita a mettere su una struttura  che unisce le modernità della cucina contemporanea, alle tradizioni territoriali più antiche. Le recensioni di TripAdvisor sono di giudizio quasi unanime: alla Pecora Nera è tutto perfetto. Che dire, una finale meritata.