BORRO TUSCAN BISTROT: FERRAGAMO PORTA A DUBAI LA VERA CUCINA TOSCANA

L'estero dello splendido Hotel Al Naseem Madinat Jumeirah di Dubai, dov'è stato inaugurato il nuovo Borro Tuscan Bistrot

Anche negli Emirati Arabi si potrà gustare la vera cucina Toscana. Il merito è di Ferragamo, che ha aperto a Dubai un ristorante ispirato alla tenuta "Il Borro" che possiede nel Valdarno aretino. Dopo il format sperimentato da qualche anno sul Lungarno Acciaiuoli a Firenze, nel palazzo sede del prestigioso brand fiorentino, “Borro Tuscan bistrò” ha aperto i battenti a Dubai all’interno dell’hotel Al Naseem Madinat Jumeirah: 130 metri quadrati, 140 posti a sedere.L’allestimento è firmato dallo Studio63 e, proprio come quello fiorentino, oltre alle rifiniture in marmo di Carrara (con qualche aggiunta per venire in contro ai gusti del mondo arabo) in comune avrà i prodotti provenienti dalla tenuta aretina: la verdura e la frutta fresca dell'orto biologico, ma anche gli oli e vini, le carni e addirittura il miele. L’investimento, 2,5 milioni di euro, è frutto di una partnership con Orange Investment group, società degli Emirati specializzata nella ristorazione. Questo perchè, a differenza di quanto si possa pensare, a Dubai il settore food è in pieno sviluppo e l'offerta è di altissimo livello. «Il punto di forza del bistrò - ha spiegato Ferruccio Ferragamo in una nota - è dato dall’autenticità del menu e dalle materie prime utilizzate: carni, verdure e vini arrivano in aereo due volte a settimana, direttamente dalla nostra tenuta». La brigata in cucina è stata formata dallo chef Andrea Campani, che guida il bistrot di Firenze, e che avrà il compito di trasmettere la cultura della qualità al mondo arabo.