CHAPEAU PER L'IMBUTO E IL BUTTERFLY, MA TRIPADVISOR PREMIA LE TRATTORIE TIPICHE

Writer: Carolina Ceccotti

Dal centro storico, alla piana. Dalla provincia alla montagna garfagnina. Il viaggio di Must Review tra le eccellenze culinarie, valutate dai recensori di TripAdvisor, dello splendido e ricco territorio lucchese.


LUCCA

Seconda puntata di Must guide. Tappa a Lucca, qualità ottima, ma anche la professionalità di chi lavora nei migliori ristoranti.  Nel secondo capitolo della saga “ristoranti top” della Toscana ci soffermiamo a Lucca, l’insuperabile città delle mura, 15 km che circondano il centro storico più amato dai turisti. Ma quello che c’è all’interno è ancora meglio! Vicoli che si intersecano gli uni con gli altri creando una magica atmosfera ricca di negozi, ristoranti, piazze, chiese. Davvero incantevole. Come destinazione è molto più turistica rispetto all’esclusiva Forte dei Marmi, meta invece di vip e spendaccioni. Per cui nella top five che abbiamo accuratamente studiato per voi, riferendosi ai gusti dei recensori di Tripadvisor, si classificheranno ristoranti di qualità, che propongono il binomio caratteristico della nostra regione, piatti di carne e pesce, ma comunque moderati, parlando di prezzi.

Iniziamo con il ristorante Il Corso (4* in classifica su TripAdvisor) che ha una sfilza di recensioni “eccellenti” e nemmeno una “pessima”, merito sicuramente del servizio impeccabile e dei piatti ricercati di cui i recensori parlano. Al 5° posto La Bottega di Anna e Leo, dove invece troviamo invece un ambiente più easy, che ci fa sentire più a casa nostra, ma è anche questo uno dei punti forti della città medieval: il calore e la simpatia che i ristoratori offrono ai loro clienti. Ad un passo dalla Torre Guinigi e al 3° posto in classifica su TripAdvisor, “Allosteria” gode dei complimenti dei recensori che elogiano la gentilezza dello staff, la varietà del menù e l’immancabile magia della location. Delicious! Le sorprese sono sempre dietro l’angolo, infatti al 2° posto nella classifica di TripAdvisor compare un ristorantino che ricorda il clima francese: romantico, accogliente dicono i nostril viaggiatori più attenti. Stiamo parlando del Paris Boheme Bistrot, musica soft, zona tranquilla. Chi l’avrebbe mai detto che questa atmosfera spiccasse tra tanti posti top. Paris est Paris!

Il certificato di eccellenza va anche al primo in classifica (sempre di TripAdvisor parliamo): la trattoria Da Pasquale, il “divino” Pasquale: “buon antipasto di pesce con ottimo prosecco”, dicono. Ve lo avevamo detto che sappiamo abbinare il cibo al buon vino! Il bello di Lucca, dicono anche i recensori, è il camminare senza meta e scoprire sempre posti nuovi ed eccellenti. Il primato va non soltanto al ristorante migliore in assoluto, ma anche alla cortesia che i lavoratori offrono e al rapporto tra qualità e prezzo. La nostra ricerca, infatti, si basa sulle ormai rinomate classifiche di Tripadvisor, ma tiene di conto anche di quali sono gli ambienti frequentati dalle èlite, gli ospiti, abituali, quelli che non si accontentano della trattoria tipica o dell’alimentari, ma che vanno alla ricerca dei piatti elaborati, della cucina creativa e fantasiosa, il tutto abbinato magari a luoghi sfarzosi o, perché no, all’arte. E’ proprio per queso che vogliamo omaggiare uno dei ristoranti stellati di Lucca, una stella Michelin, il ristorante L’imbuto che si trova all’interno del Lucca Center of Contemporary Art, a sua volta ospitato nel 500esco Palazzo Boccella. L’ispirazione è avanguardista, si sceglie solo il numero delle portate. Poi tutto in discesa in un viaggio alla scoperta di sapori, emozioni e sorprese. Particolarita? Possiamo ordinare sempre lo stesso piatto, ma ogni volta percepiremo una nuova variante, questa è la sorpresa imprevedibile!

FUORI DALLE MURA - Proviamo ad allargare il nostro raggio d’azione: usciamo dalle frequentatissime mura di Lucca per incontrare luoghi più esclusivi e circondati dal verde della nostra regione. Merita assolutamente la tappa il ristorante Butterfly a Marlia (1 Stella Michelin), situato all’interno di un casolare 800esco. Premiato nel 2008 con la Stella. D’estate si cena nel giardino immerso nel verde. La gestione è familiare e la cucina elaborata e dalle presentazioni ricercate. Il cavallo di battaglia viene guidato, non a caso, da una donna, la Patron Mariella, che si occupa di curare nei minimi dettagli i dessert di propria produzione.  A Capannori, il ristorante Forino è giudicato dagli ispettori della guida Michelin di buon livello, il più apprezzato della lucchesia. Oggi gestito da Ester e Lara che sono succedute ai genitori, ma che portano avanti una tradizione che si tramanda dal 1971. La cucina di mare è sapientemente elaborata e realizzata esclusivamente con materie prime di qualità. L’ambiente è elegante ma sobrio e…in vista parte della cucina, per rendere più partecipi i clienti di quello che verrà loro servito, ottima scelta! Proseguiamo in zona Altopascio per piccole curiosità sulle classifiche di Tripadvisor. Al primo posto troviamo l’Osteria Martinelli, splendida scoperta nel centro di Altopascio. Piatto forte la carne, ma anche funghi e vongole. Tappa perfetta per chi percorre la Via Francigena, che scorre lungo quasi tutta la Toscana. Infatti alcuni dei recensori si fermano a pranzo e poi…gambe in spalla, si riparte! Fuori dalla Top Five di TripAdvisor (9° posto in classifica), il ristorante Benito, storico locale di Orentano per gli amanti della bistecca. Qui l’abbiamo provata e merita un elogio.

MONTAGNA – Saliamo in Garfagnana. A Castelnuovo a comandare c’è Il Vecchio Mulino (1° posto su TripAdvisor): “il vero spirito dell’osteria garfagnina, un passaggio quasi obbligatorio per gli amanti del gusto”, dicono i critici. Nei dintorni scopriamo anche un ristorante presente nella guida Michelin, giudicato dagli ispettori di buon livello: il ristorante La Lanterna che offre i piatti del territorio e una più ristretta selezione di proposte di mare. Le pareti affrescate, il cielo dipinto su una volta a cupola: che romantico Notiamo, nello scorrere di queste classifiche, che l’amante dell’ambiente di lusso, ma soprattutto della cucina ottima e di alto livello, non bazzica soltanto nei centri storici, ma si lascia trasportare dalla sua voglia di scoprire altrove quale potrebbe essere per lui l’ambiente che lo fa sentire più a suo agio. Il tutto, spesso, viene accompagnato dalla fantastica atmosfera che i nostri paesaggi offrono, anche al di fuori delle principali città. Il viaggio, che sia di sapori oppure no, è proprio quello che ci guida nei luoghi meno comuni e che ci permette di scoprire usanze, cibi, tradizioni del paese dove ci troviamo. Noi la nostra parte l’abbiamo fatta, adesso…a voi la scelta.