VINITALY 2017: TOSCANA GRANDE PROTAGONISTA ALLA FIERA DEL VINO

La Toscana sarà protagonista assoluta a Vinitaly, il grande evento dedicato all'universo del vino, che si terrà dal 9 al 12 aprile nella consueta location di Verona. Gli espositori toscani saranno ben 717 su un totale di 4.721, rendendo la Toscana la regione italiana maggiormente rappresentata alla fiera. Saranno di scena le maggiori aziende dei grandi vini Doc e Docg, i Consorzi, oltre ai produttori di vini biologici e biodinamici. Spazio anche all'enoturismo, con l'iniziativa 'Cantine Aperte', e ai migliori sigari per degustazioni speciali che uniranno i sigari ai vini toscani, in particolare l’ultimo nato, il 'Granduca di Toscana Cosimo I'. Tra gli abbinamenti proposti le bollicine della Cantina Marchesi Antinori, il Chianti Superiore Docg "Usiglian del Vescovo", il Col di Lamo Brunello 2012 e Grumarello e il Carmignano riserva 2012.

Il Consorzio Vino Chianti porterà al Vinitaly oltre cento aziende e più di duecento etichette di Gallo Nero in uno stand rinnovato per l'occasione, arricchito dagli scatti della mostra 'Chianti Tellers' del noto fotografo Dario Garofalo, e un grand tasting dove le Grandes Cuvées di Champagne incontreranno le Gran Selezione di Chianti Classico.

Attivo e presente anche il Consorzio Vini Cortona, che promuoverà le aziende della denominazione Cortona Doc e di tutto il territorio di produzione. "Stiamo cercando di lanciare dei messaggi che vadano oltre all’eccellenza del nostro prodotto - spiega Marco Giannoni, presidente del Consorzio - e che portino in giro il suo valore aggiunto rappresentato dal territorio d’origine e dalle sue eccellenze, non per ultima la Chianina che proprio nei giorni scorsi è stata celebrata insieme al nostro Syrah".

Tanti gli eventi speciali in programma: il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano prosegue nel suo progetto ecosostenibile presentando la 'E(co)Bike', una bici realizzata da artigiani su pezzi singoli che potrà essere utilizzata allo stand dai visitatori che, con un minuto di attività e una foto ricordo, potranno contribuire al progetto di sostenibilità ambientale che porterà entro il 2018 la Docg toscana a essere tra le prime con la certificazione Zero CO2.