IL BEACH RUGBY A FIRENZE: UN GRANDE TORNEO NELLA SUGGESTIVA CORNICE DI SANTA CROCE

17 GIUGNO 2017 -PIAZZA SANTA CROCE, FIRENZE


Sabato 17 giugno riflettori puntati sullo spettacolare Beach Stadium di Santa Croce, che ospiterà uno sport inedito in questa cornice: il rugby. Lo sport trova così a Firenze uno dei palcoscenici più suggestivi per andare in scena. Piazza Santa Croce, storicamente teatro del calcio storico e che oggi - dopo il beach soccer - punta su una disciplina sempre più in voga. Si sfideranno squadre di ogni categoria, agguerrite e provenienti da tutta la Toscana.

Gli appassionati della palla ovale potranno quindi godersi la bellezza di una delle piazze più belle della città, e gustarsi gli incontri tra le squadre che si sfideranno sul rettangolo di sabbia il prossimo 17 giugno, a partire dalle ore 10.

“Un’altra testimonianza di come il rugby sia entrato nella cultura di Firenze e di come l’Amministrazione sia sempre al nostro fianco nel portare a Firenze eventi di questo livello”, ha dichiarato con entusiasmo il presidente del Comitato regionale della Federazione Rugby Riccardo Bonaccorsi.

L’appuntamento, patrocinato dal Comune di Firenze, è organizzato dalla Federazione italiana Rugby attraverso la Lega Beach Rugby, il Comitato toscano e il Florentia Rugby.

“Dopo la tre giorni del beach soccer, arriva anche il beach rugby – ha detto l’assessore allo Sport Andrea VannucciUn’altra bellissima occasione per vivere una delle piazze più belle del mondo attraverso lo sport e regalare ai fiorentini una giornata speciale all’insegna della palla ovale. Un modo anche per avvicinarsi al test match Italia-Argentina di novembre al Franchi, apprezzando sempre di più a questo grande sport”. 

Il programma della giornata - che prevede anche intrattenimento, musica e l'esibizione di artisti di strada, a chiusura dell'evento sportivo, aprirà con le gare tra i bambini tra 6 e12 anni e gli juniores la mattina. Nel pomeriggio, a partire dalle 15, prenderà il via la tappa della Lega Beach con squadre seniores maschili e femminili. Presenti anche le ragazze della compagine Tacco Ovale, che unisce il rugby alla raccolta fondi a scopo benefico.