I migliori talenti d'Italia a Firenze con la "Fabbrica della Comicità.Com"

Writer: Elisabetta Failla


Torna La Fabbrica della Comicità.Com Comici o Miseria, il concorso nazionale di cabaret organizzato a Firenze che festeggia il quinto anno e assegna il Premio Città di Firenze all’attrice Daniela Morozzi e il Premio Accomilab Niki Giustini all’imitatrice e direttore artistico de l’Accademia Le Muse di Piombino Gianna Martorella.

“Siamo davvero contenti di poter presentare qui a Palazzo Vecchio questa importante manifestazione che si colloca nella tradizione del teatro e del cabaret italiano – ha dichiarato la presidente della Commissione cultura del Comune di Firenze Maria Federica Giuliani durante la presentazione in Palazzo Vecchio – e che va a completare con la sua proposta il cartellone dell'Estate Fiorentina. Ricordo le ambizioni e l’impegno profuso per farlo prima partire e poi crescere e, in questi quattro anni, la manifestazione ha fatto moltissima strada, credo che sia molto positivo avere e vedere il sostegno delle istituzioni a fianco di tanti nuovi talenti e realtà professionali radicate nel territorio”.

“L’intersezione tra turismo e cultura è sempre più una realtà consolidata sul nostro territorio e la bellezza dei nostri luoghi viene ancor più esaltata da iniziative di livello come il Festival della Comicità – ha concluso la presidente Giuliani – che mette al centro forme espressive che pescano nella tradizione toscana e fiorentina, quali sono il teatro e la comicità”.

Per questa quinta edizione la prima semifinale si è svolta a Roma durante la manifestazione di cabaret Makketiridi. “Quest’anno la qualità dei partecipanti è ancora più alta rispetto alle edizioni passate – spiega Silvia Papucci vice presidente della SPManagement ACSper questo motivo abbiamo pensato di organizzare tre semifinali per non escludere personaggi di talento dando loro la possibilità di esibirsi sul palcoscenico”. Le altre due semifinali avranno luogo il 15 e il 29 giugno presso la Terrazza del Circolo Lippi (via Fanfani, 16) mentre il 21 settembre la finale al Teatro Le Laudi. Tutte le serate fiorentine saranno presentate invece da Stefano Baragli.

Anche quest'anno sono giunte oltre 120 iscrizioni al concorso nazionale di cabaret. I comici provenienti da tutta Italia che parteciperanno alle semifinali sono stati selezionati sia dal vivo a Firenze, Milano e Roma che e tramite video inviati alla mail dell'organizzazione. Gli organizzatori della manifestazione si preparano a festeggiare questa V edizione con ospiti nazionali.

Da sempre seguito dal Comune di Firenze, che anche quest’anno ha concesso il patrocinio alla manifestazione, oltre ai premi ai primi tre classificati del concorso, ne sono previsti altri come il Premio Città di Firenze. Il riconoscimento verrà come sempre consegnato da Maria Federica Giuliani, presidente della Commissione Cultura e Sport del Comune di Firenze, ad un personaggio dello spettacolo, arte e cultura a livello nazionale, oppure ad un cittadino o associazione che si è distinta in ambito sociale a Firenze, per il bene della comunità.

Quest'anno verrà premiata l'attrice Daniela Morozzi, impegnata sia in ambito artistico come attrice, che sociale con dei progetti alla Scuola di Musica di Fiesole occupandosi di temi pedagogici con conferenze-spettacolo insieme alla dottoressa Irene Biemmi.

Premio Accomilab Niki Giustini, riconoscimento del laboratorio di comicità dove l'amico, comico, attore e regista ha insegnato fino alla fine di novembre scomparso a gennaio del2017. Quest’anno il prestigioso riconoscimento, assegnato ad un comico o personaggio toscano amico di Niki, verrà consegnato a Gianna Martorella, imitatrice molto conosciuta a livello nazionale in programmi sia della Rai che Mediaset e amica fin dagli esordi di Niki Giustini.

“Il livello artistico dei semifinalisti è molto alto, La Fabbrica della Comicità – prosegue Silvia Papucciin cinque anni è diventato una vetrina che interessa a molti comici. Molti di loro hanno già partecipato a vetrine televisive importanti e partecipano a Firenze con molto entusiasmo mettendosi in gioco con lo spirito che noi cercavamo fin dall'inizio, quello di farsi conoscere ed esibirsi in una delle più belle città d'Italia. La gara – conclude Silvia Papucci – diventa un aspetto secondario perché sanno che alla finale la giuria sarà composta da addetti ai lavori che vengono per trovare personaggi talentuosi da portare in programmi sulle tv nazionali o per prenotare delle serate insieme a loro. Di questo noi ne siamo molto felici”.

Anche nel 2018 proseguono all’interno de La Fabbrica della Comicità.Com alcune iniziative di grande successo: da Fabbricati un Selfie, che si svolge durante le semifinali dove verranno scelti i selfie più spiritosi che, come di consueto saranno abbinati ai comici che passeranno in finale, i cui protagonisti faranno parte della giuria del pubblico, e “Oh ci risono”, il contest web sul sito dell'organizzazione che rimette in gioco attraverso una votazione gli eliminati. Il vincitore ritirerà il premio alla finale.