46^ MOSTRA MERCATO NAZIONALE DEL TARTUFO BIANCO DI SAN MINIATO

12-13, 19-20, 26-27 NOVEMBRE 2016 - SAN MINIATO (PI)


San Miniato per tre fine settimana si trasforma nel più grande laboratorio del gusto a cielo aperto di tutta Italia. Tre, e non quattro come ogni anno,  perchè il prossimo 4 dicembre, secondo dei due giorni nell'ultimo weekend previsto da calendario della manifestazione, si terrà il referendum costituzionale. Un intoppo che ha costretto il cda della Fondazione San Miniato Promozione e l'amministrazione comunale a riunirsi, insieme con alcune associazioni di produttori, per valutare la possibilità di portare avanti ugualmente la manifestazione. Invece si è deciso per la cancellazione dell'ultimo fine settimana di eventi."Diventerebbe impossibile organizzare la Mostra in quelle giornate, dato che non possiamo chiudere il centro storico al traffico – spiega il presidente della Fondazione San Miniato Promozione, Delio Fiordispina –. E' obbligatorio, infatti, garantire a tutte le persone il libero accesso ai seggi e ciò comprometterebbe l'afflusso e la sicurezza dei visitatori che si aggirano per gli stand sparsi per il borgo". La Mostra del Tartufo Bianco di San Miniato si svolgerà comunque nei tre weekend di novembre (12-13,19-20 e 26-27 Novembre), con un programma che proporrà, come ogni anno, stand da tutta Italia con tartufi, vino, olio, salumi, formaggi, dolciumi e tante oltre golosità con oltre 150 espositori.

La manifestazione presenterà gourmet show all'Officina del tartufo, con chef stellati ed un ricco programma incentrato sull'enogastronomia. Come ogni anno la Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato, che nel 2016 raggiunge la sua 46esima edizione, oltre all'enogastronomia, proporrà incontri, mostre d'arte, prodotti di altissima qualità presentati dalle Città invitate, appuntamenti culturali di alto livello, personaggi famosi e avrà un fascino tutto particolare nelle caratteristiche vie del centro storico di San Miniato, che i buongustai sapranno sicuramente apprezzare. L'importanza che ha raggiunto questa manifestazione nel panorama nazionale è tale da farla essere una delle più partecipate feste del settore con oltre 60mila presenze accertate, soprattutto per la qualità enogastronomica che propone ai visitatori ma anche per le iniziative culturali e, da quest'anno, con un occhio attento alla solidarietà. L'appuntamento è dunque per il 12 novembre, quando ci sarà il taglio del nastro e la kermesse del buon gusto aprirà ufficialmente i battenti. Ecco il programma ufficiale.